NORMATIVE DI SICUREZZA

Le calzature di sicurezza fanno riferimento alle seguenti normative:

EN ISO 20344 Metodologia di prova e requisiti generali.

EN ISO 20345 Calzature di sicurezza con puntale resistente a 200 joule. Il puntale deve resistere senza rompersi alla caduta di un peso di circa 20 kg da 1 metro di altezza.

EN ISO 20346 Calzature di protezione con puntale resistente a 100 joule. Il puntale deve resistere senza rompersi alla caduta di un peso di 20 kg da mezzo metro di altezza. Sono calzature sostanzialmente uguali a quelle di sicurezza, ma avendo il puntale con resistenza a 100J vengono marchiate con la lettera P (protective = protezione).

EN ISO 20347 Calzature da lavoro senza puntale. Vengono marchiate con la lettera O (occupational = professionale).

EN ISO 20345

Le calzature che rientrano in questa norma sono contraddistinte dalla lettera S (safety = sicurezza). Per individuare la categoria di protezione, la lettera S è seguita da lettere e/o numeri come da indicazione sottostante:

SB Requisiti minimi:

– Puntale con resistenza a 200 joule

– Tomaia in pelle crosta o similare

– Altezza minima della tomaia

– Resistenza della suola agli idrocarburi

S1 Caratteristiche SB integrate da:

– Antistaticità (A)

– Assorbimento d’energia nella zona del tallone (E)

– Calzatura chiusa posteriormente

– Suola antisciviolo

S2 Caratteristiche S1 integrate da:

– Impermeabilità della tomaia (WRU)

S3 Caratteristiche S2 integrate da:

– Lamina antiperforazione (P)

– Suola scolpita o tassellata

S4 Caratteristiche S1 integrate da:

– Resistenza agli idrocarburi (ORO)

S5 Caratteristiche S4 integrate da:

– Lamina antiperforazione (P)

– Suola scolpita o tassellata

Chiama ora