Uno dei primi errori che molte aziende compiono è quella di sottovalutare l’importanza della corretta gestione del servizio di prevenzione e protezione nella propria azienda.  Come dire, spesso presi da mille incombenze di varia natura , fatturazione, recupero dei crediti, fisco, reso delle merci non in ultimo le lamentele dei propri clienti,  la questione sicurezza “scivola” in secondo piano . Ci accorgiamo  della sua esistenza solo in due casi :

  1. Quando l’Usl bussa alla porta  per effettuare un  controllo
  2. Quando accade un incidente nel luogo di lavoro (incidente o quasi incidente )

In questi due casi l’azienda si risveglia dal suo torpore e prende immediata coscienza della situazione in essere. Alle volte , purtroppo, a scapito di qualcuno che a volte ci rimette anche la vita stessa. La sicurezza non si vede, non si tocca come un prodotto ma si può “avvertire”. Ci sono aziende virtuose che hanno fatto della sicurezza la loro bandiera, luoghi ordinati, dpi sempre indossati, lavoratori più anziani che insegnano il corretto modo di fare le lavorazioni ma soprattutto gli esempi cominciano da chi comanda che crede fermamente nella cultura della sicurezza non come semplice adempimento burocratico.

2) Il  secondo errore è la percezione del rischio, qui entriamo nel soggettivo , ognuno  ha come dire,  una “scala” del rischio molto varia, dettata dalle esperienze passate, dal modo di operare dei colleghi o per abitudine.  Senza avere dei protocolli di intervento ben strutturati, codificati, ovvero una guida operativa della lavorazione da effettuare  con dei check list da rispettare, il rischio è lasciato al caso. Lasciare al caso la percezione di un rischio porta inevitabilmente ad un incidente. Se si ha fortuna lieve, se la dea bendata ci volta le spalle purtroppo grave o mortale. Senza considerare tutti gli amplificatori della probabilità di incidente, macchine senza manutenzione, o  peggio manomesse. Formazione inadeguata, superficiale o magari fatta in una sola giornata di aula quando dovevano essere due se non  tre con prove pratiche e test finale. Si sa, come vanno queste cose  in Italia. Lo sconto non avviene solo sul prezzo purtroppo ma anche nelle ore di formazione . La tua azienda acquista un valore maggiore se messa in sicurezza. I tuoi collaboratori non mettono i DPI?

i-4-errori-fatali-che-una-azienda

One thought on ““I 4 errori fatali che una azienda, imprenditore non dovrebbe mai commettere .””

Lascia un commento

Chiama ora