Quindi le Società/Associazioni Sportive, indipendentemente dalla loro struttura gerarchica e organizzativa nonché dalla loro dimensione, dal loro ruolo di gestori o utilizzatori di impianti sportivi sono soggetti all’applicazione del D.Lgs. 81/08 s.m.i. con l’individuazione dei fattori di rischio connessi allo specifico tipo di attività nello specifico luogo di lavoro (impianto sportivo).Di fatto gli Enti Locali nei documenti di appalto per affidamento del servizio per gestione degli impianti sportivi richiedono“l’osservanza delle norme e degli obblighi in materia di sicurezza e delle condizioni di lavoro con particolare riferimento al D.Lgs. 81/08”.

“LUOGHI DI LAVORO” (es. palestre, piscine,…) LA SPECIFICITÀ DI CHI OPERA E/O PRATICA ATTIVITÀSPORTIVE IN QUESTI LUOGHI PORTA A CONSIDERARE IL RUOLO:

  • DEL PROPRIETARIO DELLA STRUTTURA
  • DEL GESTORE
  • DELL’UTILIZZATORE

proprietario

Deve garantire al gestore la rintracciabilità di tutta la documentazione relativa alla conformità legislativa della struttura e degli impianti pertinenti (es. agibilità dei locali, conformità impianti, denuncia e verifica impianti di messa a terra e scariche atmosferiche, CPI, ecc.) ed inoltre dovrà renderla disponibile, in fase di audit della sicurezza (iniziale e periodico),da parte del gestore. Nel caso degli impianti sportivi il riferimento legislativo è il D.M. 18.3.1996 integrato con il D.M. 6.6.2005 (Norme di sicurezza per la costruzione e l’esercizio degli impianti sportivi) (es.: nel caso delle piscine i riferimenti sono l’accordo Ministero della SaluteRegioni del 16.1.2003 e le norme tecniche relative ai requisiti di sicurezza per la progettazione, costruzione e gestione delle stesse) Deve garantire il rispetto della sicurezza sia in termine di esercizio dell’impianto sportivo, della palestra, della piscina, che di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

gestore

Deve garantire il rispetto della sicurezza sia in termine di esercizio dell’impianto sportivo, della palestra, della piscina, che di tutela dellasalute e sicurezza nei luoghi di lavoro se il gestore si avvale di lavoratori subordinati e/o subordinati di fatto(volontari) deve assolvere agli adempimenti del D.Lgs. 81/08 s.m.i. se vi sono terzi (Associazioni Sportive) frequentanti la palestra, la piscina, l’impianto sportivo, il gestore deve predisporre una gestione documentale dei prerequisiti relativi ai luoghi e alle attrezzature nonché dei rischi residui. La Società/Associazione Sportiva, indipendentemente dalla sua specificità sportiva, dalla sua struttura gerarchica e organizzativa, nonché dalla sua dimensione, è soggetta all’applicazione del D.Lgs. 81/08 s.m.i. e quindi deve individuare e valutare i rischi connessi ai processi di supporto all’attività sportiva, equiparabili alle attività di tipo occupazionale (es.attività di segreteria, di movimentazione materiale, di preparazione degli attrezzi sportivi, di trasporto atleti, di manutenzione locali e attrezzature,ecc.) negli specifici “luoghi di lavoro” (sede della Società/Associazione e/o altri luoghi di svolgimento delle attività)

N.B.: si tratta dei rischi complementari all’evento agonistico, alle sedute di preparazione o di allenamento

 

Lascia un commento

Chiama ora